Le poesie dopo i 18 anni

poesia-federicotv

A chi lo definiva un poeta Fabrizio De Andre’ rispondeva parafrasando nientemeno che Benedetto Croce: ‘Fino a 18 anni tutti scrivono poesie. Dopo quell’eta’ continuano solo i poeti e i cretini. Io precauzionalmente preferisco considerarmi un cantautore’.

Oggi chi ha interesse per la poesia o per i racconti, pensa invece di tenerli in un cassetto, perchè magari se ne vergogna e non sa a chi mandarli. Di certo quello del poeta , tranne rarissimi casi, più che una professione è un mestiere, ma ciò non toglie che regala soddisfazione vedere il proprio nome in firma a una poesia e affascina l’idea di poter far sognare ed emozionare altre persone anche senza nulla in cambio.

Si pensa ancora che sia solo un giro di raccomandati e che si pubblichino sempre le stesse persone, la realtà è che bisogna tentare tante volte e dopo diversi tentativi chi non molla, e merita, alla fine viene premiato.
Sono uscite ieri sera le selezioni del concorso indetto dalla Fusibilia edizioni: gli autori selezionati avranno l’onore di vedere le proprie poesie (da una a tre a seconda di quante ne hanno mandate e/o di quante ne sono state scelte) con a lato anche una piccola biografia.

Il volume uscirà a gennaio 2013 e sono previste in varie parti d’italia presentazioni dello stesso e gli autori parteciperanno al reading delle proprie opere.

Eventuali prenotazioni e acquisti possono essere effettuati inviando una mail a fusibilia@gmail.com
I guadagni non andranno però agli autori delle poesie che si sono prestati con piacere a questo progetto di Francesco de Girolamo, che cura l’introduzione del volume coadiuvato dal fotografo Hitoshi Shirota.

Emanuele La Veglia

 

 

Condividi!

Commenti

Powered by Facebook Comments

Wp Plugin by capn3m0